01/04/2020No Comments

Progetto CASA_Cohousing in Affitto – SAMASSI

notturno

A Samassi, in una casa ispirata all’architettura tradizionale delle case a corte campidanesi, è possibile andare ad abitare in affitto con altre persone che desiderano godere della tranquillità di un paese, vicino alla città di Cagliari. La grande casa sviluppata su due livelli offre la possibilità di condividere ampi spazi come la zona giorno che affaccia su un’elegante veranda, la palestra e il giardino con l’orto. Il livello superiore sarà ridistribuito in appartamenti successivamente al percorso di progettazione partecipata che coinvolgerà gli abitanti, guidato dal team di Re.coh.

 

AFFITTO

disponibili da 3 a 5 alloggi localizzati nel piano superiore

anno di costruzione: 1950

n° appartamenti: 5

SPAZI CONDIVISI: zona giorno, cucina, palestra, veranda, orto, giardino

 SERVIZI CONDIVISI: da stabilire attraverso il percorso di progettazione partecipata

SPAZI E SERVIZI NELLE VICINANZE: tutti i servizi principali, inclusa la stazione dei treni

Indirizzo: via Roma, 53, Samassi SU

CONTATTI
info@recoh.org

cucina  soggiorno  veranda

cortile

22/03/2019No Comments

Milano 2035

[section background_image="" text_color="#E5487A" background_color="#F0F0F0"]Nome del progetto: Milano 2035
Luogo di progetto: Milano
Date del progetto: 2019-2022
Attività: mappatura di comunità e sperimentazione
Aggiornamenti: è online la call per raccogliere le storie di giovani abitanti!
Milano 2035[/section]

 

Milano 2035

Milano 2035 è uno degli otto progetti finanziati dal IV bando “Welfare di comunità” di Fondazione Cariplo.

Milano 2035 lavorerà su diversi fronti insieme a: Fondazione DAR Cesare Scarponi Onlus, La Cordata scs, Fondazione Attilio e Teresa Cassoni, Associazione MeglioMilano, Genera s.c.s. Onlus, Cooperativa Sociale Tuttinsieme, ACLI provinciali di Milano, Associazione Collaboriamo, Associazione Housing lab, Fondazione San Carlo Onlus, Associazione CIESSEVI, Officina dell’Abitare coop. Sociale, Università degli Studi di Milano Bicocca - Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Politecnico di Milano – Dipartimento Dastu, Comune di Cinisello Balsamo.

Una sfida per l'abitare

Chi arriva oggi a Milano? Chi può permetterselo veramente? Con chi condivide la sua casa? A quali condizioni? Se è cambiata la domanda, è cambiata anche l’offerta? Cosa possono offrire i nostri territori per accogliere i giovani? E cosa possono offrire i giovani alla città?

Milano 2035 è una sfida per tutti: accogliere i “nuovi milanesi” e costruire insieme una direzione di sviluppo sostenibile per la città. Abbiamo tutti qualcosa con cui contribuire: una stanza inutilizzata, un box vuoto, quell’armadio abbandonato in cantina. E abbiamo tutti un fratello, una cugina, la figlia di un collega che cerca casa.
Le persone cui si riferisce il progetto, i giovani, in gran parte sono persone che “potrebbero farcela da sole”. A costo di grandi sacrifici: ridimensionare i propri sogni, meno relazioni, intraprendere vie tortuose. Il costo più alto è quello però per la comunità: siamo convinti che persone felici costruiscano città felici, inclusive, giuste.
2035 è un numero magico: fa riferimento alla fascia di età cui ci rivolgiamo, 20-35 anni, all’ora più importante nelle case, quella della cena, 20.35, perché capita di arrivare con 5 minuti di ritardo. Alla Milano del 2035, quella che vogliamo felice, inclusiva e collaborativa, anche attraverso il nostro contributo!
Milano è “la città delle opportunità”: dal 2009 al 2014 ha registrato un importante incremento dei residenti giovani e una costante diminuzione di residenti over 45. Il 2014 è l’anno del boom: più 46.304 residenti tra i 15 e i 44 anni, il 68% tra i 25 e i 34 anni. Milano può attrarre circa 172 mila nuovi abitanti nei prossimi 10 anni, ma allo stesso tempo è la città della disoccupazione giovanile: i giovani assunti milanesi sono retribuiti il 45% in meno dei loro colleghi sopra i 55 anni di età (Geography Index, 2016).
Tra le questioni più urgenti, quella abitativa. I costi di mercato per gli affitti in condivisione sono molto alti e la qualità dell’offerta molto bassa (500 euro è il costo medio di una stanza singola). La richiesta di appartamenti condivisi cresce e molti sono i “coinquilini per necessità”, giovani lavoratori che non possono permettersi un appartamento.

Il progetto

Milano 2035 vuole provare a costruire una città più inclusiva e solidale per i giovani che si stanno sperimentando in percorsi di autonomia, a partire dalla dimensione abitativa come leva per lo sviluppo di un nuovo welfare territoriale. La coalizione si propone di sviluppare un sistema di accoglienza in grado di rispondere alle domande abitative dei giovani in maniera trasversale, affiancando all’offerta di casa l’opportunità di essere accompagnati in percorsi di cittadinanza attiva.

Verranno coinvolti 5.000 giovani nelle attività del progetto, come potenziali beneficiari del sistema di offerta di casa e servizi per orientare le domande ma anche costruire connessioni con i giovani, tra i giovani e la città.

Il progetto si occuperà dello sviluppo di una cultura condivisa sull’abitare giovanile, un problema affrontato solo in termini retorici, che bisogna fare emergere e legittimare nell’agenda pubblica e che costruirà pratiche e condizioni perché vivere insieme sia una scelta, non una costrizione, e condividere sia un’opportunità. Lavorerà al potenziamento dell’offerta abitativa, aumentando il numero di alloggi disponibili a condizioni accessibili e fornirà strumenti per nuove domande. Creerà luoghi di contatto, online e offline, per entrare in contatto con chi cerca casa, con chi l’ha trovata e vuol essere coinvolto in altre attività. L’intuizione innovativa sta nella co-progettazione di servizi collaborativi tra nuovi e vecchi abitanti, che valorizzeranno energie già presenti nei quartieri e creeranno occasioni per la cittadinanza attiva e il volontariato. Per accelerare l’autonomia dei giovani e favorire i talenti che possano poi restituire alla città il loro meglio.

26/11/2018No Comments

SOCIAL HOUSING “QUI ABITO” – PADOVA

43828681_2138758886143068_1415956666297352192_n

A Padova, nella zona sud della città, a circa 3 km dal centro, è appena stato realizzato un progetto residenziale e sociale innovativo.

Vengono offerti vari tipi di alloggio in affitto a canone concordato, con spazi e servizi condivisi.

Gli inquilini possono disporre di una sala comune e di un’area verde centrale e possono condividere servizi e attività funzionali al benessere degli abitanti e della vita di comunità.

Il progetto di social housing comprende 84 alloggi ed è inserito nel più ampio progetto QUI PADOVA, un insieme di spazi, servizi e attività, situato in via del Commissariato, vicino a uno degli assi di penetrazione nel centro cittadino, raggiungibile in autobus in circa 15 minuti.

Il progetto è realizzato da Investire SGR per conto di Fondo Veneto Casa e la gestione sociale è affidata alla Cooperativa Nuovo Villaggio.

 

AFFITTO

Bilocale, trilocale con un bagno, trilocale con due bagni, quadrilocale.

anno di costruzione: 2018

n° appartamenti: 84

SPAZI CONDIVISI: sala comune e area verde centrale.

 SERVIZI CONDIVISI: verranno decisi tramite progettazione partecipata dagli inquilini

Spazi e servizi nelle vicinanze: scuola elementare, negozi di prossimità, supermercato, autobus linea 3, pista ciclabile, hotel.  In costruzione: bar-ristorante, coworking, palestra e piastre sportive, sale meeting per conferenze e incontri, ciclofficina e noleggio bici, spazi per l'autogestione dei gruppi, uffici in locazione per professionisti e piccole imprese.

Indirizzo: via del Commissariato 42, Padova

CONTATTI
Daria Fallido
E-mail: daria.fallido@gruppocorte.org
Telefono: 342 7315577
http://quipadova.com/
26904483_1791374274214866_6279326347368974496_n terrazzo matrimoniale1-1living-cucina2-120180313_bilocale 20180313_quadrilocale 20180313_trilocale-1-bagno 20180313_trilocale-2-bagni

 

19/11/2018No Comments

CENNI DI CAMBIAMENTO – MILANO

cenni_di_cambiamento_002

- COMPLETO -

 

Nel complesso di housing sociale di Cenni di Cambiamento, situato nella zona ovest di Milano, è disponibile, in affitto a canone moderato, un bilocale sito al secondo piano, composto da soggiorno, cucina separata, camera doppia, bagno, ampio disimpegno, terrazzo su due lati, posto auto coperto e cantina. L'appartamento è dotato di impianto di raffrescamento e riscaldamento a pavimento centralizzato con regolazione autonoma, in Classe A.

Cenni di Cambiamento è il più grande progetto residenziale realizzato in Europa che utilizza un sistema di strutture portanti in legno. Il complesso si compone di 124 alloggi in classe energetica A di diverse dimensioni, proposti in affitto a canone calmierato e in affitto con patto di futuro acquisto.
Sono presenti una serie di servizi collettivi, spazi ricreativi e culturali ed attività dedicate ai giovani, con l'obiettivo di creare le condizioni ottimali per la formazione di una rete di rapporti di buon vicinato solidale.

Cenni di Cambiamento si trova in via Giuseppe Gabetti 15 a Milano, non lontano dallo stadio di San Siro e dal Parco di Trenno.

L'affitto mensile è di € 698,77 + spese condominiali di € 215,64 inclusa IVA salvo conguaglio.

 

AFFITTO

Bilocale con terrazzo e cucina separata. Posto auto coperto e cantina.

anno di costruzione: 2013

n° appartamenti: 124

SPAZI CONDIVISI: spazio polifunzionale con palestra, ludoteca per piccoli e adolescenti e cucina, centro socio-educativo diurno per persone con disabilità.

 SERVIZI CONDIVISI: Associazione di inquilini OG15, gestore sociale, orti condominiali sul terrazzo, social network dedicato, esercizi commerciali al piano terra.

Spazi e servizi nelle vicinanze: Mare Culturale Urbano, Stadio San Siro, Parco di Trenno.

Indirizzo: via Gabetti 15, Milano

CONTATTI
www.cennidicambiamento.it
E-mail: info@cennidicambiamento.it

cenni1

cenni2 cenni5

cenni3 cenni4

12/11/2018No Comments

PICCOLO COHOUSING TERZA ETÀ – GENOVA

img_20180922_090309884

A Genova, nel centrale e panoramico quartiere Castelletto, tre persone anziane hanno preso in affitto uno spazioso appartamento di fine Ottocento con vista, quattro camere da letto e un soggiorno da condividere. L’idea è quella di trascorrere insieme un pezzo di vita, vincendo l’isolamento e la solitudine, in attesa di realizzare un cohousing più grande e strutturato. Tre camere sono già occupate da Alessandro, sociologo (79 anni), Rita, fisioterapista in pensione (67 anni), e Gabriella, impiegata in pensione (72 anni) . Un quarto locale è disponibile per una quarta persona interessata a condividere questo pionieristico esperimento di coabitazione.

La camera disponibile misura 17 mq e la spesa è di circa € 350 mensili più le spese.

 

AFFITTO

Disponibile un locale di 17 mq all’interno di un appartamento di 180 mq, situato al 4°piano ma privo di barriere architettoniche.

anno di insediamento del gruppo: 2018

n° camere da letto: 4

SPAZI CONDIVISI: sala d’ingresso, salone con camino, cucina abitabile, 2 bagni e stanza per hobby

 SERVIZI CONDIVISI: wifi

Spazi e servizi nelle vicinanze: Ascensore pubblico, Posta, Supermercato, Bar e Piccoli negozi, Belvedere di Castelletto

Indirizzo: Spianata di Castelletto 23, Genova

 CONTATTI
Alessandro Cavalli
E-mail: aless_cavalli@hotmail.com
Telefono: 342 0509055
Rita Bonica
E-mail: ritabonic@gmail.com
Telefono: 339 8638 807

 

img_20180922_090812651 img_20180922_093004892_hdr